Forest Bathing

L’Uomo si è evoluto in mezzo alle piante, in un ambiente dominato dagli esseri vegetali. Soltanto recentemente, direi da pochissimo in termini evolutivi, l’uomo si è distaccato da questo suo ambiente vegetale. Ritrovarsi, passare del tempo nel bosco, tra gli alberi, ha tali e tanti positivi effetti sulla nostra salute fisica e psichica che la cura delle foreste dovrebbe essere un ambito della Sanità più che dell’Ambiente!

Questo testo è stato estratto dalla Prefazione del Prof. Stefano Mancuso, Direttore del L.I.N.V. (Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale), al libro “MANIFESTO della Medicina Forestale”.

La Medicina Forestale è una Disciplina Bionaturale (DBN-DOS) che Promuove la Salute delle Persone attraverso il riavvicinamento guidato alla Natura. I ricercatori giapponesi sono stati i primi a studiare gli effetti benefici ottenuti grazie alle Immersioni Forestali, o Bagni nel Bosco. Il termine in uso in Giappone è “Shinrin-yoku” che significa proprio: Bagno nella Foresta, Immergersi nell’Atmosfera della Foresta, Essere Totalmente nella Natura, con Consapevolezza, Connettersi con essa attraverso tutti i nostri sensi!

Con il termine Shinrin-yoku si intende un’antica pratica tradizionale giapponese che spingeva le persone desiderose di trovare una migliore armonia con il proprio corpo e la propria mente, o di recuperare benessere fisico e psichico, ad inoltrarsi in una Foresta, trascorrendo del tempo a diretto contatto con la Natura, rinunciando per qualche ora o alcuni giorni ai ritmi, alle comodità e all’ambiente della Società urbanizzata.

Oggi la Ricerca Scientifica ha dimostrato che questa pratica è in grado di Promuovere la nostra Salute:

  • rafforzando le difese immunitarie,
  • migliorando la funzionalità dei sistemi cardiovascolare, broncopolmonare, metabolico e muscoloscheletrico,
  • favorendo la convalescenza nelle fasi di recupero delle malattie,
  • combattendo le pericolose conseguenze dello stress cronico,
  • Migliorando le prestazioni fisiche e mentali, l’intuizione e la concentrazione.

 

La migliore Medicina a nostra disposizione è proprio la Natura!

Il Dott. Qing Li, Immunologo, Fondatore della Società Giapponese di Medicina Forestale, è uno dei maggiori esperti mondiali in Forest Medicine. Da oltre trent’anni realizza esperienze e ricerche sui benefici dello Shinrin-yoku nelle Foreste del Giappone. Qing Li crede fermamente che, nella società moderna, molte persone soffrano di “Disordine da Deficit di Natura“. L’uomo medio occidentale trascorre il 93% del proprio tempo in casa o al chiuso… È a causa della distanza tra le Persone e la Natura che stiamo tutti sperimentando un aumentato rischio di disturbi mentali, fisici e biologici! Imparare di nuovo a Respirare, Osservare, Toccare, Gustare, Percepire la NATURA è la Forma più Potente di Terapia!

In Giappone, la Forest Therapy è così diffusa che sono stati allestiti centinaia di Centri Certificati di Balneazione Forestale, urbani e extraurbani (Forest Bathing Centers), dove operano Esperti Qualificati di Medicina Forestale che offrono controlli dei Parametri della Salute, Esperienze di Aromaterapia e Immersioni Guidate. Sono frequentati ogni anno da oltre 5 milioni di persone!

La nostra nazione presenta un patrimonio boschivo di straordinaria bellezza, ricco di biodiversità e dalle emissioni terapeutiche molto spiccate: il Dipartimento di Forest Bathing di OIPES ha l’obiettivo di favorire la diffusione della Medicina Forestale e della Forest Therapy su tutto il territorio nazionale, mediante la formazione degli esperti (curata dal partner A.I.Me.F. Associazione Italiana di Medicina Forestale) e con la divulgazione delle esperienze di Shinrin-yoku organizzate su tutto il territorio nazionale. In questo modo, la pratica della Medicina Forestale può contribuire a portare giovamento economico sul territorio, favorendo l’Ecoturismo sostenibile e sostenendo la tutela delle nostre preziose Foreste, allontanando il rischio della speculazione.

Yoshufumi Miyazaki, tra i primi a diffondere i Principi della Medicina Forestale, è Professore e Ricercatore Universitario, Direttore del Centro Ambientale sulla Salute e la Scienza della Chiba University. Egli scrive:

  1. un Bagno nella Foresta della durata di 3 giorni / 2 notti aumenta in modo stabile e duraturo l’Attività Immunitaria e Metabolica (Linfociti NK);
  2. un’Immersione di 4 ore a settimana (con circa 5 km di passeggiata leggera) produce sempre effetti misurabili di Promozione di Salute nell’ambito Biologico e Biopsicosociale;
  3. un’Immersione di 2 ore a settimana (con circa 2,5 km di passeggiata leggera) può produrre lentamente alcuni Effetti Biologici.
  4. un breve “Tuffo” ogni giorno di 40/50 minuti in un Parco Boscoso è sufficiente a rilassarsi e alleviare lo stress e mantenere i risultati di Immersioni più lunghe.

 

Ma in cosa consistono le esperienze di Forest Bathing e Forest Therapy?

Ecco un elenco, non esaustivo, delle possibilità che offre la Forest Therapy: mediante le Immersioni Forestali o Shinrin-yoku, è possibile prendersi cura di bambini, adulti, anziani, persone convalescenti, operatori Aziendali, donne…

  • Forest Nursery e Forest Kindergarten
  • Forest Pedagogy e Asilo nel Bosco
  • Forest School e Forest Learning
  • Forest Prevention e Health Promotion
  • Forest Care e Forest Rehabilitation
  • Forest Therapy e Forest Recovery
  • Forest Psychotherapy e Ecopsychology
  • Forest Coach e Forest Mindfulness
  • Forest Medicine (11,6 Crediti ECM)
  • Forest is Woman
  • Forest Wedding
  • Borning in the Forest

Con “Immersione nella Foresta” non si intende quindi fare semplice Turismo o Trekking, ma vivere un’Esperienza che favorisce l’instaurarsi un approccio consapevole e profondo con la Natura, in grado di riattivare i Meccanismi Biologici e Biopsicosociali di Autoguarigione, favorendo profondamente Benessere e Promozione della Salute.

Mediante specifica formazione, si può apprendere come guidare una Immersione Forestale o una diversa esperienza di Forest Therapy: anche se viene nominata la parola Medicina e Terapia (in riferimento alle linee guida internazionali), si tratta di un’attività che non ha carattere sanitario, ma che si basa sui principi olistici di promozione della salute, ai quali le D.B.N. si ispirano: mantenimento, promozione e recupero del benessere psicofisico della persona intesa nella sua pienezza, attraverso l’utilizzo di metodi naturali.

Riteniamo che la pratica e la divulgazione della Forest Therapy possa dare un significativo contributo al miglioramento della qualità della vita individuale e collettiva, in particolare per quanto riguardagli abitanti delle grandi città che hanno perduto o ridotto il contatto quotidiano con la natura.

SCUOLA DI MEDICINA FORESTALE